Tappa 7


Scendiamo a prendere
una "Dolomiti"?

Vette Feltrine - Federico Ravassard
Tappa 7

Rifugio Dal Piaz – Feltre

ATTENZIONE: Come comunicato dal CAI Veneto, dal 31 ottobre molti sentieri della zona risultano fortemente danneggiati dal maltempo. Vi consigliamo di NON PERCORRERLI fino a diversa segnalazione.
- Maggiori informazioni
  • 7:00
    ESTIMATED TIME
  • 17,3km
    DISTANCE
  • 100mt
    TOTAL CLIMB
  • 1750mt
    TOTAL DESCENT
Numeri utili
Rifugio Dal Piaz+ 0439 9065+ 329 3647428Birreria Pedavena+39 0439 304402 Numero per emergenze112
Scarica la traccia

La vista che si staglia sulla vallata Feltrina è impagabile e ci accompagnerà lungo la discesa che dopo sei giorni in quota ci riporta nella “civiltà”, attraversando in alcuni tratti l’antica Via Claudia Augusta.

Nell’avvicinarci ai primi centri abitati scopriremo le tracce di un mondo rurale che fino a pochi decenni fa animava queste pendici, numerose sono le “Casère”, baite di montagna, particolari alcune architetture “a gradoni” che raccontano delle popolazioni germaniche che abitarono questi luoghi.

Meritano una sosta i Paradis, un ampio spazio prativo che permette di godere di un bellissimo panorama sul Monte Magheron e le Vette Feltrine.

Per suggellare la fine del trekking è d’obbligo una visita alla storica Birreria Pedavena (dal 1896 in funzione) per ritirare la spilla dedicata ai finisher del percorso e gustarsi una birra Dolomiti!

Infine concedetevi un meritato relax passeggiando per la cittadella di Feltre con il suo borgo Medievale. Raggiungete il cuore della cittedella, Piazza Maggiore con il Castello di Alboino e la Torre dell’Orologio da cui ammirare la spettacolare cornice delle Vette Feltrine appena percorse!

Descrizione tecnica

Dal rifugio Dal Piàz seguiamo la traccia sul prato in direzione del fondovalle che si ricongiunge più avanti con la mulattiera che parte dal rifugio stesso, segnavia CAI 801. 

Varie evidenti scorciatoie permettono di accorciare il percorso senza andare a seguire la mulattiera integralmente, in particolare a quota 1800 mt sulla sinistra parte una traccia che in discesa permette di evitare il lungo tragitto che la strada compie verso nord ovest. La traccia si suddivide poi in una più alta che passa per la cresta leggermente esposta, mentre quella più bassa non presenta esposizione.

A quota 1634 mt prestare attenzione al cartello del sentiero che sulla destra abbandona la mulattiera e prosegue per prato e poi si addentra nel bosco.

Arrivati all’abitato di Croce d’Aune (2-2:30h circa) si seguono le indicazioni dell’Alta Via 2 con cui condividiamo il percorso e prendiamo il sentiero che verso est ci porta in falsopiano fino alla località Stalle Norcenadego dove puntiamo verso sud fino a raggiungere i prati del Paradìs.

Qui imbocchiamo la strada sulla destra che diventa asfaltata e ci porta nei primi centri abitati fino a raggiungere Norcen. Da qui seguendo la segnaletica scendiamo fino a Pedavena, per raggiungere Feltre è poi possibile affidarsi ai mezzi pubblici o percorrere la rete di ciclabili che portano fino al centro città segnata sulla traccia GPS.

Rifugi e punti di appoggio